Metodi per risparmiare soldi (senza troppa fatica)

In un mondo sempre più globalizzato dove il consumismo permea ogni livello della struttura sociale, risparmiare soldi è visto come un atto folle.

Mi è rimasta impressa la reazione di un conoscente che rimase estremamente stupito quando, parlando, gli dissi che riuscivo a risparmiare mensilmente il 25-30% delle entrate. Pur avendo un figlio di 2 anni, non credo di riuscire a mettere da parte una cifra esorbitante. In generale, non sono mai stato una persona estremamente parsimoniosa, ma credo essere riuscito a rimanere relativamente immune dalle mode passeggere.

Questo mi ha permesso di distinguere facilmente ciò che volevo per sfizio da ciò di cui avevo bisogno, ma noto che questa distinzione non è così semplice per tutti.

Dopo aver parlato delle migliori regole di risparmio in questo articolo, ho voluto quindi fare un elenco dei metodi di risparmio che possono esservi più utili.

Tenete conto che risparmiare soldi velocemente non è lo scopo principale di questo articolo, ma farlo è possibile tagliando drasticamente sulle attuali spese oppure se avete una quantità di sprechi talmente elevata che da un mese all’altro potete aumentare di molto la vostra capacità di mettere soldi da parte.

Automatizzare il risparmio

Automatizzare il risparmio significa accantonare una parte delle entrate mensili il giorno dopo che ricevete quella somma sul vostro conto.

Spostate quei soldi su un conto corrente dedicato al quale non avete collegato nessun tipo di carta di debito, di credito o prepagata. Ormai quasi tutte le piattaforme di home banking danno la possibilità di gestire dei bonifici periodici che partono in automatico un determinato giorno del mese. Se lo stipendio vi arriva il 10 del mese, impostate un bonifico per il giorno dopo verso il conto corrente adibito a conto risparmio.

Creare un fondo di emergenza

Accantonate un importo pari a sei mesi di spese. Questo sarà il vostro fondo di emergenza. Servirà da cuscinetto per spese impreviste come l’auto che si guasta, la lavatrice da cambiare, lavori da fare in casa e via. Ogni volta che attingete dal fondo per far fronte a delle emergenze, date priorità al riportare il fondo a regime.

L’importante è evitare di liquidare gli investimenti a lungo termine.

Non interrompere mai l’interesse composto senza un motivo

Charlie Munger

Per non lasciare fermi i soldi sul conto corrente potete investire il fondo di emergenza. L’importante è farlo in attività immediatamente svincolabili come un conto deposito svincolabile (per esempio Illimity o CA Bank) oppure in ETF monetari.

Non risparmiare solo in vista di un obiettivo

Risparmiare soldi a prescindere dal dover acquistare qualcosa ti consente di creare un’abitudine, oltre al fatto che vi mette al riparo da eventi imprevisti che possono sempre cogliervi di sorpresa.

Risparmiare in vista di un obiettivo specifico è sensato in un modo prevedibile. Ma il nostro non lo è. Il risparmio è una polizza di assicurazione contro l’inevitabile capacità della vita di sorprenderci al momento peggiore possibile.

━ Morgan Housel, La psicologia dei soldi

Rendicontare le spese

E’ sufficiente utilizzare un banale foglio Excel come spiegato in questo articolo. Utilizzando questo approccio sapete dove state spendendo di più o dove avete più margine di risparmio.

Analizzando quanto avete speso in passato, impostate degli obiettivi di spesa per categoria realistici e raggiungibili. E’ scientificamente provato che piccoli miglioramenti quotidiani gratificano maggiormente di balzi scostanti nel tempo.

Imparare a gestire le entrate extra

Molte persone tendono ad impaurirsi quando entrano in possesso di cifre inaspettate. E’ fondamentale invece farsi trovare preparati in modo da sapere subito come muoversi per evitare errori.

Una regola che mi ha aiutato è la regola del 33%. Un terzo dell’entrata dedicatela ad investimenti a lungo termine, un terzo utilizzatela per i bisogni a breve termine (ad esempio per saldare dei debiti oppure alimentare il conto di emergenza) ed un terzo godetevelo come preferite.

Come accade in una dieta, il giorno di sgarro è ciò che mantiene alta la motivazione ed evita crolli psicologici. Premiarsi di tanto in tanto aiuta ad affrontare meglio le privazioni.

Valutare bene ogni tuo acquisto

Prendetevi del tempo prima di fare acquisti importanti. Attendere 24 ore prima di spendere una cifra importante vi permette di ragionare a mente fredda sull’acquisto che state facendo.

E’ difficile distinguere tra bisogno e desiderio per coloro a cui non serve niente. Analizzate voi stessi prima dei vostri desideri e sarete in grado di dividere ciò di cui avete bisogno da ciò che volete per sfizio.

Molto desidera l’uomo, eppur sol di poco ha bisogno.

━ Goethe

Potete pensare di convertire la somma da spendere per un oggetto in ore lavorative necessarie per poterlo ripagare.

Costo dell’oggetto / Retribuzione oraria = Ore lavorative necessarie

Se un oggetto costa 100 euro e la paga oraria è di 20 euro, dovete lavorare 5 ore per permettervelo. Questo dà la percezione realistica di quanto dovete impegnarvi per potervi permettere quell’acquisto.

C’è una massima che possiamo applicare quando acquistiamo qualcosa di più costoso: acquista solo ciò che puoi permetterti di comprare almeno due volte.

E’ importante scegliere di non partecipare al gioco dell’ostentazione, dove vince chi spende più soldi per vantarsi con gli altri. Non serve l’ultimo modello di iPhone se potete fare le stesse cose con uno stesso identico telefono per meno di 300 euro. Molto meglio applicare invece la ricchezza invisibile.

Disdire gli abbonamenti inutili

Fate un elenco degli abbonamenti che pagate regolarmente e disdite quelli superflui.

Non tutti gli abbonamenti sono soldi sprecati. Per esempio se siete lettori voraci come me, abbonarvi a Kindle Unlimited di Amazon consente di risparmiare parecchi soldi. In alternativa, considerate di fare un salto in biblioteca (lo so che non mi credete, ma nonostante Amazon le biblioteche esistono sempre) e prendete in prestito i libri piuttosto che acquistarli.

Cancellatevi dai social (a meno che non sia il tuo lavoro)

Se pensate che sia un consiglio drastico, io l’ho fatto e non sono ancora morto.

Disinstallando le applicazioni social dal telefono e cancellando i miei account su alcune di esse (ho cancellato account Meta, quindi niente più Facebook ed Instagram, Twitter mai utilizzato, Reddit lo navigo solo da PC) ho guadagnato in media 2 ore di tempo al giorno. Questo mi ha permesso di leggere ben 3 libri nell’ultimo mese:

I social, oltre ad essere una enorme perdita di tempo, influenzano molto le scelte di acquisto. Negli ultimi anni in Italia il social advertising ha generato un volume d’affari annuale superiore a mezzo miliardo di dollari. In USA sono vicini a varcare la soglia dei 2 miliardi di dollari. Il prodotto di queste campagne pubblicitarie siamo noi.

Risparmiare sulla spesa

Prima regola per risparmiare soldi al supermercato: confrontare i prezzi al kg e non a confezione. In questo modo evitate di farvi fregare da questa nuova simpaticissima moda chiamata Shrinkflation.

Cercate sempre di pianificare la spesa in anticipo e non andarci affamati. Quando l’ho letto la prima volta mi è sembrato un consiglio stupido ma effettivamente quando siamo affamati tendiamo ad acquistare di più.

Potete anche cambiare supermercato in base alle offerte, ma considerate che mediamente i supermercati più economici in Italia per le sottomarche sono:

  • LIDL
  • PRIX Discount
  • In’s Mercato
  • Eurospin
  • ALDI

Se invece cercate prodotti di marca ma a prezzo basso, la lista dei più convenienti è:

  • Esselunga
  • Familia
  • Spazio Conad
  • Bennet
  • Ipercoop

Inoltre, se avete buoni pasto utilizzali per fare la spesa e portatevi il pranzo a lavoro da casa. Spendere soldi al bar sotto l’ufficio può costare fino a 5 volte tanto rispetto al preparare il pranzo a casa.

Un altro consiglio molto utile è di acquistare una macchina del caffè che funzioni con la polvere oppure utilizzare una moka. Un caffè fatto con la polvere costa meno di 0,10 euro, una cialda economica costa circa 0,30 euro. Considerando circa 1000 caffè all’anno (sono mediamente meno di 3 al giorno) è un risparmio di 200 euro.
Acquistare tutti quei caffè al bar avrebbe comportato una spesa di quasi 1000 euro in più.

Aggiungo una applicazione molto interessante per mettere le mani su cibi che verrebbero altrimenti buttati nell’immondizia. Sono alimenti di grandi catene che a fine giornata vengono smaltiti anche se non scaduti, ma che non possono essere più venduti perché non più considerati freschi. L’app in questione è TooGoodToGo.

Ultimo ma non ultimo: smettete di ordinare cibo a casa. Costa parecchio e come se non bastasse c’è da aggiungerci costo dell’ordine e mancia al rider. Per ordinare due pizze a casa servono 20 euro. Se lo fate due volte a settimana sono oltre 2000 euro all’anno.

Acquistare vestiti in modo intelligente

Non serve un armadio pieno di abiti ancora con l’etichetta, ma pochi vestiti di qualità. Il mio consiglio è di comprare vestiti molto buoni che durino anni. Per esempio un’ottima marca è Patagonia. Garantito che durano a lungo. E se non dovesse accadere offrono un servizio di riparazione.

Tuttavia, in alcune occasioni come per esempio se siete invitati ad una cerimonia è più conveniente noleggiare un abito piuttosto che comprarlo. Ci sono molti siti web che offrono questi servizi. Alcuni di questi sono Pleasedontbuy oppure Drexcode.

Risparmiare soldi in vacanza

Prima di tutto evitate di prenotare direttamente con Booking o Airbnb. Trattengono una quota del 10-15%.

Con Booking limitatevi a fare semplici ricerche per poi contattare direttamente la struttura. Al 100% verrà proposto un prezzo più basso.
Inoltre non fatevi fregare dal “1 camera rimasta” oppure “10 persone stanno visualizzando questo hotel in questo momento“. Prenditi il tuo tempo.

Per quanto riguarda i viaggi in aereo o in nave in notturna, prenotate con largo anticipo (se vi piace rischiare aspettate eventuali offerte last minute). Se prenotate a pochi giorni dalla partenza, rischiate di sborsare molti più soldi.

Statisticamente è più conveniente acquistare i biglietti quando mancano circa 50 giorni alla partenza e farlo nel weekend. Inoltre, conviene partire di martedì o di mercoledì in quanto sono i giorni in cui i biglietti costano meno.

Un altro trucco è quello di utilizzare SkyScanner.net o Kayak.com e di navigare i siti web delle compagnie aeree in incognito. Questo perché in base alle precedenti ricerche potrebbero mostrare dei prezzi più alti oppure non applicare alcuni sconti.

Sfruttare i vantaggi del tuo contratto di lavoro

Se siete dipendenti di un’azienda è molto probabile che abbiate accesso a dei benefits (spesso poco pubblicizzati). Molte aziende mettono a disposizione delle assicurazioni sulla salute tramite le quali è possibile fare visite di check up praticamente gratis.

E’ sufficiente inviare una mail a chi lavora in amministrazione per farvi mettere al corrente di quali servizi potete beneficiare.

Il ruolo delle assicurazioni

Ci sono alcuni casi in cui spendere soldi fa risparmiare soldi.

Senza tirare in ballo le persone che a causa di alluvioni o terremoti hanno perso la casa, è sufficiente pensare a tutti coloro che hanno dovuto sborsare migliaia di euro per un tubo rotto, per un fulmine caduto dove non doveva, per il proprio cane che ne ha morso un altro e molti altri eventi che non accadranno mai a me (cit).

Per tutelarsi da questi eventi esistono le assicurazioni. Il mio consiglio è di fare dei preventivi con assicurazioni online, evitando di pagare il costo di intermediazione di un consulente assicurativo.

Investire utilizzando fondi a gestione passiva

I fondi a gestione attiva hanno dei costi più elevati rispetto a quelli a gestione passiva.

Se pensate se questo possa garantire delle extra performance grazie alla gestione attiva vi sbagliate. Vi consiglio di leggere Il piccolo libro dell’investimento di John Bogle.

Non procrastinare il risparmio

Come abbiamo visto nell’articolo sull’interesse composto, risparmiare soldi e di conseguenza investire da giovani ci consente di far lavorare l’interesse composto molto più a lungo. Questo ci porta ad accumulare un capitale maggiore rispetto a chi inizia in ritardo, che dovrà compensare il gap temporale con un risparmio maggiore.

Se non volete ritrovarvi a 50 anni a preoccuparvi per la pensione e di come accantonare abbastanza soldi per mantenere l’attuale tenore di vita, il mio consiglio è di iniziare il prima possibile. Questo consentirà di affrontare il percorso con molta più tranquillità e permetterà di fare meno sacrifici.

Se invece avete 50 anni o più e non vi siete ancora preoccupati di cosa accadrà quando sarete in pensione, consiglio di dare un’occhiata al sito dell’INPS. Non è troppo tardi per rimediare, ma dovrete stringere la cinghia per recuperare il tempo perso.

Il metodo delle 100 buste

Se proprio non riuscite a risparmiare soldi, esistono alcune tecniche che vi permettono di mettere da parte un gruzzolo per il futuro.

Una di queste tecniche è il metodo delle 100 buste, che vi permette di accantonare circa 5000 euro nel giro di un anno.

Il metodo prende il nome dal fatto che dovreste prendere 100 buste, scrivere su ognuna un numero da 1 a 100 e mischiarle. Una volta a settimana estraete una busta a caso dal cassetto e la riempite con l’esatto ammontare che leggete sulla busta. Per esempio, se avete estratto 18 mettete 18 euro nella busta e chiudetela.

Un metodo semplificato che non richiede 100 buste ma un foglio e due barattoli: prendete un foglio, tagliatelo in cento parti e scrivete in ogni pezzetto di carta un numero da 1 a 100 in modo che alla fine abbiate cento foglietti di carta con i numeri da 1 a 100. Mettete questi pezzetti di carta dentro un barattolo. Una volta a settimana prendete un foglietto a caso, leggete il numero e mettete quell’ammontare dentro ad un secondo barattolo. Poi buttate via il foglio. Questo metodo ha il contro che accumulerete i soldi in un solo barattolo e non in una busta chiusa, quindi accedere ai soldi è psicologicamente più facile.

Dopo 50 settimane (circa un anno) avrete in quel barattolo esattamente 5050 euro.

Se volete velocizzare il processo potete ripetere l’estrazione dei numeri più volte a settimana. Per esempio estraendo i numeri dal primo barattolo due volte a settimana riuscite a mettere da parte 5050 euro nella metà del tempo (25 settimane, circa 5 mesi e mezzo). Oppure potete inserire nel barattolo dedicato al risparmio o nelle buste il doppio del numero che estraete. In questo modo avrete accantonato al termine esattamente 10100 euro.

Risparmiare sui trasporti

Evitate di prendere l’auto se dovete fare 500 metri per andare da qualche parte. Se potete spostarvi in bicicletta o a piedi, fatelo.

Se dovete percorrere lunghe distanze prediligete il treno all’automobile, se e quando possibile. Evitate inoltre di fare rifornimento in autostrada e andate sempre alla pompa self-service, non quella servita che costa 0,20 euro in più a litro.

Se abitate in una grande città potete anche pensare di fare a meno dell’auto e spostarvi solo con i mezzi pubblici, car sharing e mezzi a due ruote.

Se invece dovete viaggiare in automobile, Google Maps mette a disposizione una interessante funzione per risparmiare carburante. Vi segnalerà infatti non soltanto il percorso più veloce o quello senza pedaggio, ma anche quello che vi permettere di ridurre i consumi. Fate anche attenzione alla differenza tra pedaggio e senza pedaggio. Se la differenza è minima prediligete i percorsi senza obolo autostradale.

Le migliori app per risparmiare

Magia delle magie. Non è necessario avere applicazioni installate sul telefono per risparmiare soldi.

Se proprio non riuscite a gestire le vostre spese tramite un file Excel, potete installare una applicazione per la gestione delle finanze.

La migliore applicazione che abbia mai utilizzato è Wallet by BudgetBakers. E’ la migliore in termini di semplicità, come rapporto qualità/prezzo (non è obbligatorio per un solo conto, ma se c’è la possibilità di sottoscrivere dei Lifeplan a meno di 20 euro) e come funzionalità (il sync con la banca è disponibile anche nella versione free).

In conclusione

Esistono mille modi diversi per risparmiare soldi, ma la verità è che hanno tutte un tratto in comune: richiedono un cambio di abitudini.

Niente è veramente gratis e risparmiare soldi costa impegno, tempo e in alcuni casi fatica. Tutto sta nel trade-off tra impegno profuso e guadagno potenziale. Fate una valutazione personale dei pro e dei contro di ogni attività e vedete se il gioco può valere la candela.

Considerate che non è necessario portarle tutte a termine per avere un risparmio importante alla fine del mese. Tuttavia alcune più di altre non richiedono grandi sforzi. Basta semplicemente provare ad uscire dalla propria comfort zone e fare dei cambiamenti. Niente vi frena dal tornare alle vecchie abitudini se le nuove non sono congeniali.

Se avete altre metodologie per risparmiare, scrivetele pure nei commenti.

Grazie per la lettura.

Se ti è piaciuto l’articolo, iscriviti per rimanere aggiornato

Niente spam, ti invierò solo un aggiornamento mensile.


Puoi anche condividerlo sui social

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Torna in alto