I libri sulla finanza personale da leggere

Una delle domande più frequenti che vengono poste a tema finanza personale è: qual è il miglior prodotto dove investire? La risposta è semplice e non c’è alcun dubbio in merito. Il miglior prodotto su cui investire fin da subito e che non richiede enormi capitali è la formazione. Attraverso la formazione riusciamo a generare entrate attive sempre migliori. Una migliore formazione spalanca nuove porte e ci fa crescere sia come persone che come lavoratori, consentendoci di poter raggiungere nuovi obiettivi, sia in termini di conoscenza che di remunerazione. E formazione è sinonimo di libri.

Ecco di seguito un elenco di libri sulla finanza personale da leggere per sviluppare le nostre conoscenze a tema finanza personale. Libri che chiunque si vuole avvicinare a questo mondo, secondo me, deve leggere per non trovarsi impreparato. Niente testi di guru che ti insegnano a trasformare merda in oro, ma strategie semplici ed efficaci che ti consentiranno di generare un profitto senza venire inghiottito da spirali di stress.

Se questi libri non dovessero bastarvi, ho inserito la mia lista dei libri da leggere assolutamente per diverse categorie.

Il piccolo libro dell’investimento di John “Jack” Bogle

il piccolo libro dell'investimento libri sulla finanza personale

Più che tra i libri sulla finanza, inserirei questo testo alla voce manuali. “Jack” Bogle, fondatore del colosso americano Vanguard e creatore dei primi fondi indicizzati al mondo. In questo libro viene evidenziato come un investimento in fondi indicizzati sia una strategia vincente sul lungo periodo rispetto a tentare di battere il mercato tramite l’acquisto di fondi attivi.

Il libro approfondisce in maniera molto semplice l’importanza dei costi di gestione e dell’interesse composto, riportando anche citazioni di grandi investitori e gestori di fondi sul tema.

E’ un libro sicuramente immancabile perché oltre a spiegare concetti in modo molto chiaro, è attualissimo e va bene per tutti gli investitori, inclusi quelli che non abitano in USA.

A spasso per Wall Street di Burton Malkiel

A spasso per wall street libri sulla finanza personale

Un classico degli investimenti, la cui prima edizione risale al 1973. Diciamo che ha superato egregiamente il test del tempo. In questo libro, adatto a chi mastica già un po’ di finanza, Malkiel illustra come costruire un portafoglio d’investimento che si adatti bene a tutte le fasi di mercato, una piccola guida per chi vuole speculare, facendo una panoramica su analisi tecnica e fondamentale (aggiungo che tra gli hobby dell’autore ci sono giocare al casinò e scommettere sui cavalli, ai quali Malkiel applica concetti di matematica e di statistica).

Nella sua ultima edizione, è stata poi aggiunta una parte sulla bolla delle criptovalute, molto interessante visto il momento attuale.

Non l’ho inserito a caso come secondo libro dopo il classico di Bogle. E’ uno dei libri migliori per partire per coloro che non conoscono troppo bene il mondo degli investimenti.

I principi del successo di Ray Dalio

I principi del successo

Fondatore di Bridgewater Associates, Ray Dalio è un mostro sacro degli investimenti. Il suo fondo ha fatto guadagnare più soldi di qualunque altro hedge fund (fonte: Bloomberg).

Oggi lavora come consulente per il colosso da lui fondato e spinge molto sulla formazione delle prossime generazioni.

In questo libro possiamo trovare un riassunto dei principi che lui stesso ha applicato nel corso della sua vita e che, secondo lui, gli hanno garantito il successo. Tali princìpi sono fortemente orientati ai processi decisionali tramite i quali si è in grado di prendere decisioni migliori e ai quali si deve il successo della Bridgewater.

Ray Dalio ha anche un canale YouTube dove condivide contenuti estremamente interessanti riassunti dai suoi libri, anche tradotti in italiano.

I quattro pilastri dell’investimento di William J. Bernstein

I 4 pilastri dell'investimento

I quattro pilastri sono:

  • La teoria: non aspettarti alti profitti senza assumerti rischi
  • La storia: circa una volta ogni generazione i mercati impazziscono ed è necessario prepararsi per tempo
  • La psicologia: cerca di capire il pensiero comune e prova a convincerti che è completamente sbagliato. La maggior parte delle volte avrai ragione
  • Il business: i broker non ti vogliono bene, vogliono solo il tuo denaro

E’ scritto in modo chiaro e diretto, ma è un po’ più complesso rispetto ad altri testi. Ha però il grosso vantaggio, come i precedenti, di essere un libro sempre molto attuale, quindi rileggerlo più volte vi potrà fare solo che bene.

Il cigno nero di Nassim Nicholas Taleb

Il Cigno Nero

Non esagero se dico che tra i libri sulla finanza personale, questo più di tutti ha completamente rivoluzionato la mia visione del mondo. Taleb è un filosofo, matematico e trader. Ha generato la sua fortuna tramite opzioni investendo sui più grandi crolli di borsa.

Il cigno nero è un trattato a tutti gli effetti sul rischio. Con cigni neri vengono identificati quei singoli eventi che possono distruggere tutte le nostre certezze, come gli europei che giunsero in Australia e videro che esistevano dei cigni neri, quando avevano sempre creduto che tutti i cigni fossero bianchi.

Un esempio di cigno nero? L’11 settembre, l’invenzione della ruota, il black monday e il successo di Google. Sono eventi inaspettati, imprevedibili che hanno un grandissimo impatto nella nostra vita, senza che noi possiamo fare alcunché per controllarli. Possiamo solo preparaci ed essere previdenti, ricordando però che il mondo non ricorda chi fa prevenzione, ma chi trova la cura. Come vi sareste comportati se avessero messo dei stringenti controlli antiterrorismo prima dell’11 settembre non sapendo che avrebbero salvato inconsciamente migliaia di persone?

Soldi: domina il gioco di Tony Robbins

Soldi domina il gioco

Onestamente Tony Robbins non mi fa impazzire (mi sono guardato anche il suo documentario su Netflix), ma questo libro è un must per semplicità e chiarezza in tema finanza personale.

Sette step per raggiungere la propria libertà finanziaria, spiegati in modo estremamente diretto, attuale e senza giri di parole. Unica nota negativa: ci sono forse troppi riferimenti al mercato americano e qualche concetto è inapplicabile da noi.

Resta comunque un libro sulla finanza e sul comportamento più che valido, considerando che è l’unico “guru” (leggasi motivatore) che ho inserito in questa lista di libri da leggere.

L’investitore intelligente di Benjamin Graham

L'investitore intelligente

Benjamin Graham sta al mondo degli investimenti come Michael Jordan sta al basket. E’ il padre del “value investing”, punto di riferimento per Warren Buffett che ha definito questo libro “il miglior libro sugli investimenti che sia mai stato scritto“. Possiamo quindi dire che L’investitore intelligente è il libro sulla finanza.

Per quanto il libro sia poco attuale (e grazie al cazzo, la prima edizione è del 1948) e ci siano molti riferimenti al mercato americano, è un libro i cui principi sono validi anche oggi, focalizzandosi sul lungo periodo e mettendo in guardia gli investitori dagli errori più gravi che possono essere commessi.

Fortunatamente circa 2 anni fa è uscita la traduzione. Per quanto legga testi in inglese, questo mi ha fatto faticare non poco, ma la sua controparte tradotta è scorrevole e chiara, nonostante siano passati quasi 80 anni dalla prima pubblicazione.

Pensieri lenti e veloci di Daniel Kahneman

Pensieri lenti e veloci

Il premio Nobel Daniel Kahneman ci dà una formidabile lezione sulla logica che si cela dietro i processi decisionali. Pensiamo di essere degli esseri razionali e di prendere decisioni che portino sempre e comunque un vantaggio per noi stessi, ma la realtà è ben diversa: siamo costantemente esposti a condizionamenti che influiscono sul nostro modo di ragionare.

Kahneman ci mostra come la nostra mente ragiona utilizzando principalmente due sistemi diversi: il sistema 1, più veloce ed intuitivo, ed il sistema 2, più lento e razionale. Ci fa vedere come questa struttura è molto efficiente ma anche che non è priva di condizionamenti e di distorsioni cognitive (bias) che influenzano il nostro pensiero e, spesso, ci portano ad essere pigri nella riflessione.

Di libri sulla finanza personale ce ne potrebbero essere molti altri sicuramente molto validi, ma questi più di tutti sono quelli che mi hanno aperto la mente e fatto chiarezza su molti aspetti fondamentali.
Non mi resta che augurarvi buona lettura.

Se ti è piaciuto l’articolo, iscriviti per rimanere aggiornato

Niente spam, ti invierò solo un aggiornamento settimanale.


2 commenti su “I libri sulla finanza personale da leggere”

  1. Altri due ottimi libri sulla finanza personale sono:
    1) L’investimento su misura: aumenta le tue entrate, investendo anche solo nel tempo libero di Domi Kreshnik
    2) Il mutuo e il prestito su misura: come scegliere, ottenere e gestire tutto senza difficoltà di Domi Kreshnik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto