Come risparmiare soldi con facilità

In questo articolo mostrerò come risparmiare soldi con facilità senza accorgersene e vi convincerò a farlo mostrandovi l’impatto di soli 100 euro al mese risparmiati nel medio lungo periodo.

Partiamo dal semplice, ossia da iniziare a risparmiare 100 euro al mese.

L’unico modo intelligente per risparmiare questa somma è quello di impostare un bonifico automatico il giorno dopo che vi arriva lo stipendio verso un conto a cui non avete collegato carte di debito, di credito o prepagate.

Fine dell’articolo grazie ciao.

Scherzi a parte (neanche più di tanto), come ho scritto in diversi altri articoli, il risparmio non è cosa vi resta a fine mese dopo aver: pagato l’affitto, comprato un paio di scarpe nuove, essere andati a cena fuori 16 volte, aver fatto sempre colazione al bar, esservi riempiti la dispensa con roba che nel migliore dei casi sarete obbligati a mangiare per non buttare (e farvi così sentire doppiamente in colpa, in parte perché avete speso soldi per aver comprato una roba che non volevate ed in parte per aver mangiato qualcosa che non dovevate mangiare perché siete ciccioni).

Il risparmio è cosa accantonate prima di spendere tutto in cazzate.

Impostare un bonifico verso un conto non fruibile nel quotidiano ma utilizzato solo come “salvadanaio virtuale” per i propri soldi è l’unica cosa che di da la certezza di risparmiare ogni mese.

Quanto valgono 100 euro al mese nel mese

Se ancora non vi ho convinto ad aprirvi un conto corrente a costo zero senza richiederne delle carte e ad impostare un bonifico automatico il giorno dopo che vi pagano lo stipendio, vi dirò quanto valgono per voi 100 euro al mese ogni mese e quanto invece valgono nel tempo.

100 euro sono l’equivalente di 3,30 euro al giorno. Considerando solo i giorni lavorativi, sono 5 euro al giorno. Lo snack alla macchinetta, la lattina di Sprite perché avevate sete (che vi fa sentire doppiamente in colpa, come prima), il caffè e la brioche al bar (idem).
Ma anche quei 10 euro in più della spesa settimanale per comprarvi le barrette proteiche che non mangerebbe neanche il gatto o la cena ordinata su Deliveroo perché non avevate voglia di fare un piatto di pasta.

100 euro sono una quota parziale dei vizi che vi concedete durante un mese e che non vi fanno stare per niente meglio, anzi vi fanno anche sentire maggiormente in colpa perché il vostro cervello sa che non dovevate concederveli.

Non parliamo poi di smettere di fumare, di uscire un paio di volte in più in bici o a piedi invece che in auto, di togliere l’abbonamento al sesto servizio di streaming che pagate mensilmente e che non guardate da 4 mesi. Sono tutti metodi per arrivare a 100 euro al mese con zero sforzo.

E se non vi ho ancora convinto continuate a leggere.

Quanto valgono 100 euro al mese nel tempo

1.200 € all’anno. 3.600 € in tre anni. 6.000 € in 5. 12000 € in 10. 24.000 € in 20 anni.

Se guardiamo la differenza tra spenderli e risparmiarli su un conto dedicato, la differenza è del doppio, quindi 2.400 all’anno, 24.000 in 10 anni, 48.000 € in 20 anni.

Se ipotizziamo di dedicarli ad un PAC su delle asset class sufficientemente diversificate e di avere un rendimento medio annuo del 5%, la differenza tra averli spesi ed averli investiti è di circa 27.000 € su 10 anni e di circa 64.000 € su 20 anni.

Differenza tra spendere, risparmiare ed investire in un arco di 20 anni 100 euro al mese

Come risparmiare soldi: conclusioni

A questo punto spero abbiate già aperto una nuova finestra per cercare un conto corrente a costo zero per iniziare a risparmiare i vostri primi 100 euro al mese.

Se non l’avete ancora fatto è perché siete degli inguaribili spendaccioni. Dev’essere bello non pensare al domani, vivere alla giornata e non pianificare in nessun modo il futuro. Chissà se è altrettanto bello nel momento in cui la vostra auto ha un guasto e non avete i soldi per ripararla. Oppure se vi si rompe la caldaia nel bel mezzo dell’inverno.

Non esistono magie o trucchi particolari per diventare ricchi in tempo zero o che magicamente aumentano come risparmiare soldi nel lungo periodo. Esiste la costanza, cioè la determinazione di fare un piccolo passo ogni giorno. E se sappiamo di non essere costanti o determinati, la tecnologia ci aiuta, consentendoci di automatizzare quello che un tempo avremmo dovuto fare in maniera attiva, senza pensieri, preoccupazioni o ansie. Ma con la certezza di trovarci un domani con dei soldi più, senza aver sacrificato il nostro stile di vita attuale.

Grazie per la lettura.

Se ti è piaciuto l’articolo, iscriviti per rimanere aggiornato

Niente spam, ti invierò solo un aggiornamento mensile.


Puoi anche condividerlo sui social

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Torna in alto